Questo sito contribuisce alla audience di

Alexander, Christopher

architetto e urbanista inglese (Vienna 1936). Ha studiato in Inghilterra e negli USA, professore all'Università di Berkeley in California. In Notes on the Synthesis of Form (Harvard 1964; Note sulla sintesi della forma, trad. it. Milano 1967) afferma che la matematica moderna può diventare un valido strumento di progettazione, mentre nel saggio The City is not a Tree (La città non è un albero) analizza i principi ordinatori astratti che governano la città: dall'organizzazione a “semi lattice” di una città naturale, a quella “ad albero” della città organizzata artificialmente. Tra i suoi progetti ricordiamo: il Piano per l'University of Oregon ad Eugene (1970-73); il Centro di salute mentale a Modesto, California (1971-74); il complesso Rockbridge Plaza a Oakland (1975); le Case sperimentali a Mexicali (1976); il Piano per Moshav Sof Ma'arav in Galilea (1978-79); la Eishin School a Tōkyō (1985). Nel 2003 e nel 2004 ha pubblicato il saggio in quattro volumi The nature of order.

Media


Non sono presenti media correlati