Questo sito contribuisce alla audience di

Alia, Ramiz

uomo politico albanese (Scutari 1925-Tirana 2011). Stretto collaboratore di Hoxha nella guerra partigiana, ai vertici del Partito del Lavoro dagli anni Cinquanta del Novecento, divenne capo dello Stato nel 1982 e alla morte di Hoxa (1985) gli subentrò alla testa del partito. Di fronte alla crisi del comunismo internazionale tentò di attuare una politica di riforme. La vittoria del suo partito alle prime elezioni libere del 1991 si dimostrava, però, effimera e l'anno successivo l'opposizione democratica conquistava la maggioranza. Dimessosi (aprile 1992), dopo alcuni mesi Alia era accusato di malversazione e posto agli arresti domiciliari; il 12 agosto 1993 finiva in carcere. Condannato a 9 anni, venne rilasciato nel luglio 1995, ma dopo alcuni mesi tornò nuovamente in prigione per la ben più grave accusa di genocidio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti