Questo sito contribuisce alla audience di

Allelùia!

(Hallelujah!), film statunitense di King Vidor (1929), qualificato da un gruppo di interpreti per la prima volta solo neri, dall'uso efficace e suggestivo di spirituals e di blues in una vicenda serrata, colma di vitalismo e di misticismo, di sensualità e di morte, e dal sonoro per la prima volta impiegato come stimolo e contrappunto artistico. Suscitò un entusiasmo critico oggi ridimensionato.

Media


Non sono presenti media correlati