Questo sito contribuisce alla audience di

Allen, William

cardinale noto come “il cardinale d'Inghilterra” (Rossal 1532-Roma 1594). Studiò filosofia a Oxford e insegnò logica. Entrato nella carriera ecclesiastica, sebbene non ordinato, ottenne un canonicato a York. Riparò a Lovanio, dopo che, salita Elisabetta al trono (1558), la situazione divenne precaria per i cattolici. Ritornò in Inghilterra nel 1562 cercando di rinfrancare gli smarriti fedeli, ma ricercato dalla polizia fuggì a Malines (1565), dove fu ordinato sacerdote. Passò quindi a Douai, fondandovi un collegio in cui venivano preparati missionari per l'Inghilterra. Ma Elisabetta riuscì a ottenere la chiusura del collegio e Allen dovette trasferirlo a Reims. Venuto a Roma nel 1579, trasformò, con l'aiuto del papa, l'ospizio inglese in un seminario (Venerabile Collegium Anglorum de Urbe), diretto dai gesuiti. Non pago d'inviare in patria missionari, concertò con Filippo II una spedizione armata contro Elisabetta, ma il disastro dell'Invencible Armada fece cadere il suo sogno di riconquistare l'Inghilterra al cattolicesimo con le armi. Continuò tuttavia a inviare missionari in patria e al proposito fondò due altri collegi a Valladolid e a Siviglia. Scrisse opere apologetiche (De Sacramentis in genere, De Sacramento Eucharistiae et Sacrificio Missae) e collaborò alla traduzione inglese della Bibbia di Douai.

Media


Non sono presenti media correlati