Questo sito contribuisce alla audience di

Alpignano

comune in provincia di Torino (14 km), 314 m s.m., 11,95 km², 16.648 ab. (alpignanesi), patrono: san Giacomo (25 luglio).

Cittadina situata lungo le sponde della Dora Riparia, allo sbocco della valle di Susa. Di probabile origine romana (Alpinianum), nel Medioevo fu feudo dei vescovi di Torino, poi dei Savoia e dei Provana. Nel 1164 fu distrutta da Federico Barbarossa.§ Il castello Abelli-Riberi, costruito nel sec. XV dai Provana, conserva dipinti del sec. XVIII di Pietro Revelli; accanto all'ingresso del castello si trova il campanile isolato della parrocchiale di San Martino; il Ponte Vecchio, dai caratteristici quattro archi, fu costruito nel 1740.§ Importante centro industriale, è specializzato nel settore metalmeccanico, che conta il maggior numero di addetti; vi operano inoltre industrie alimentari, editoriali, tessili, chimiche, cartarie, del legno, della plastica e dell'imballaggio. Sviluppate le attività terziarie.

Media


Non sono presenti media correlati