Questo sito contribuisce alla audience di

Amèno

comune in provincia di Novara (45 km), 517 m s.m., 10 km², 895 ab. (amenesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro posto sulle colline che sovrastano da E il lago d'Orta. In località Lortallo furono rinvenuti due sepolcreti della prima Età del Ferro (sec. VII-V a. C.), i cui reperti sono oggi conservati parte nel Museo Archeologico di Torino e parte nel Museo Civico di Novara. Antico borgo già citato in un documento dell'892, appartenne nel Medioevo con gli altri centri del Cusio al feudo dell'isola di San Giulio, proprietà dell'episcopato di Novara dal 962 al 1767.§ La parrocchiale dell'Assunta (sec. XIV, trasformata nel XVII) è affiancata da un campanile in pietra dalle forme tardoromaniche e rinascimentali; le chiese di San Giovanni Battista e di San Rocco sono settecentesche. § È rilevante il turismo di villeggiatura estiva. La frutticoltura, l'allevamento e l'artigianato del legno completano il quadro economico. § Nella frazione di Vacciago, in posizione panoramica sul lago, sorge il santuario della Madonna della Bocciola (iniziato nel 1628, poi integrato), che conserva all'interno una serie di affreschi di Agostino Comerio (1824). Sul monte Mesma è un convento secentesco.

Media


Non sono presenti media correlati