Questo sito contribuisce alla audience di

Amardas

capo religioso (guru) della setta indiana dei Sikh (sec. XVI). Fu autore di inni religiosi e riorganizzatore della setta, che distribuì in 22 distretti (manja). Riformò i riti brahmanici concernenti il matrimonio e i funerali; proibì i pellegrinaggi e altre pratiche da lui considerate stravaganti; perseguì l'abolizione delle caste, tra l'altro mediante l'istituzione di refettori comuni; sistemò lo stato dei monaci. Alla sua morte gli successe il genero Ramdas.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti