Questo sito contribuisce alla audience di

Amenemhat I

sovrano della XII dinastia egizia (1991-1962 a. C.). Dopo essere stato ministro dell'ultimo Mentuhotep, ne usurpò il trono presentandosi come messianico salvatore del Paese attraverso le profezie di Neferty. Trasferì la capitale a El-Lišt ed ebbe un regno assai lungo durante il quale cercò di pacificare l'Egitto e di fortificarne le frontiere sia a est sia a sud. Negli ultimi anni di regno associò al trono come coreggente il figlio Sesostri I. Perì per una congiura di palazzo. L'amarezza del vecchio sovrano per l'ingratitudine umana è bene espressa nel testo letterario Insegnamento di Amenemhat I.

Media


Non sono presenti media correlati