Questo sito contribuisce alla audience di

Amidèi, Sèrgio

soggettista e sceneggiatore cinematografico italiano (Trieste 1904-Roma 1981). Legò il suo nome al cinema del neorealismo iniziando con Roma città aperta (1945), elaborato in clandestinità con R. Rossellini, e scrivendo poi, tra le altre, le sceneggiature di Sciuscià (1946, V. De Sica), Paisà (1947, dello stesso Rossellini), Anni difficili (1948, L. Zampa). Con Domenica d'agosto di L. Emmer (1950) e con le successive commedie a episodi dello stesso regista diede un forte impulso alla satira di costume contro il severo clima morale degli anni Cinquanta. Nel 1980 curò per M. Ferreri un adattamento da Ch. Bukowski di Storie di ordinaria follia. Altri film: Cronache di poveri amanti (1954), Il generale Della Rovere (1959), Fantasmi a Roma (1961), Viva l'Italia (1961), Il processo di Verona (1963).

Media


Non sono presenti media correlati