Questo sito contribuisce alla audience di

Ammiragliato, ìsole dell'-

Guarda l'indice

Generalità

Gruppo di isole dell'Oceano Pacifico, nell'arcipelago di Bismarck, a NE della Nuova Guinea. È costituito da ca. 40 isole, per complessivi 2072 km², di cui la più estesa è Manus (1600 km²), di origine vulcanica; altre minori, di origine corallina, sono Rambutyo, Tong, Pak, Lou, Baluan, Mbuke, ecc. Centro principale è Lorengau, sull'isola di Manus. La coltivazione della palma da cocco (con esportazione di copra) e la pesca (pesce, conchiglie) sono le sole risorse economiche dei 30.000 ab., quasi tutti di origine melanesiana. In inglese, Admiralty Islands.

Storia

Scoperte nel 1615 dal navigatore olandese W. C. Schouten, protettorato tedesco nel 1884, le isole furono affidate l'anno successivo alla Compagnia tedesca della Guinea di Nord-Est, che le amministrò fino al 1899 quando passarono sotto il controllo diretto del governo tedesco, che riunì i vari possedimenti dell'Oceano Pacifico nella Colonia della Terra di Guglielmo. Occupate durante la prima guerra mondiale da truppe australiane, nel 1919 furono affidate, in base al Trattato di Versailles, all'Australia come mandato e poi, dal 1946, in amministrazione fiduciaria. Dal settembre 1975 fanno parte dello Stato di Papua Nuova Guinea.

Arte

Le manifestazioni artistiche delle isole dell'Ammiragliato sono molto simili a quelle delle isole Salomone. Nella scultura prevale la rappresentazione della figura umana con forme tondeggianti e cilindriche e articolazioni spezzate. Nella decorazione si afferma invece lo stile geometrico, largamente impiegato nei piatti e ciotole in legno e negli elegantissimi motivi intagliati nei dischi di tartaruga dei kapkap.

Media


Non sono presenti media correlati