Questo sito contribuisce alla audience di

Ampère, Jean-Jacques

storico e critico letterario francese (Lione 1800-Pau 1864). Figlio del fisico André-Marie, fu allievo del filologo C. Fauriel e poi professore di letteratura francese al Collège de France e accademico dal 1846. Si dedicò prevalentemente allo studio delle origini della lingua e letteratura francesi. Autore di una Histoire littéraire de la France avant le XII (1840), di studi orientali, di saggi, tra cui La Grèce, Rome et Dante (1848), scopritore per la Francia dell'Edda e dei Nibelunghi, Ampère incarna, in chiave minore, lo spirito romantico dell'epoca.