Questo sito contribuisce alla audience di

An-ski, Shĕlōmōh

pseudonimo dell'autore drammatico polacco, di lingua russa e yiddish, Shĕlōmōh S. Rappoport (Vitebsk, Russia, 1863-Varsavia 1920). Massimo tra gli scrittori teatrali di ispirazione ebraica, ha affidato la propria fama soprattutto al Dybbuq (1914; Attaccato), scritto in russo e poi tradotto in yiddish, in ebraico, ecc. e rimasto per ben oltre 40 anni nel repertorio del teatro Habimah di Tel Aviv. L'accento mistico di questa leggenda drammatica rimanda agli studi talmudici dell'autore, voltosi al razionalismo, a idee socialiste e al realismo. Tra gli altri suoi drammi ricordiamo Tog un Nacht (Giorno e notte), che rimase però incompiuto e fu poi terminato da N. Bistritsky. An-ski scrisse anche un pregevole poema, Ashmodai (Asmodeo), in chiave satirica contro le superstizioni demoniache, l'inno socialista Il giuramento, saggi e racconti.

Media


Non sono presenti media correlati