Questo sito contribuisce alla audience di

Anderson, Lindsay

regista cinematografico e teatrale inglese (Bangalore, India, 1923-Angoulême 1994). Proveniente dalla critica esercitata su riviste e giornali, animò il movimento del Free Cinema dal 1956 in avanti, con impulsi teorici e una serie di documentari realistici di vita sociale – Tutti i giorni eccetto Natale, sui mercati generali – e di agitazione politica – Marcia verso Aldermaston, sul disarmo nucleare. Esordì nel lungometraggio con Io sono un campione (1963), mentre con Se... (1969) vinse la Palma d'oro a Cannes. La rabbia lucida e cosciente contro il perbenismo e il conformismo sociale è rimasta intatta anche nei successivi O Lucky Man! (1973) e Britannia Hospital (1982). Dopo varie esperienze nella regia teatrale, specializzandosi nel repertorio inglese contemporaneo, televisiva e persino di video-filmati musicali (Se foste lì, 1985, protagonisti i Wham) è tornato al lungometraggio di fiction con l'intenso e malinconico Le balene d'agosto (1987).

Media


Non sono presenti media correlati