Questo sito contribuisce alla audience di

Angiò, Carlo d'- (duca di Calabria)

duca di Calabria, detto l'Illustre (Napoli 1298-1328). Figlio di Roberto e di Violante d'Aragona, nel 1315 fu nominato commissario speciale in Basilicata, Terra di Lavoro e Molise, Principato e Abruzzo, Citra e Ultra. Nel 1316 re Roberto gli fece sposare Caterina, vedova di Enrico VII; il matrimonio gli procurò, oltre al dominio su diverse città dell'Italia meridionale, la dote della moglie, valutata 40.000 marchi d'argento, e la nomina a vicario imperiale in Italia, offerta dal cognato Federico d'Austria. Si risposò nel 1324 con la cugina Maria di Valois e l'anno successivo ebbe la signoria di Firenze di cui non modificò le strutture amministrative pur desiderando ridurre la città a un centro di provata fede filoangioina. Nel 1326 fu chiamato a Napoli dal padre per arrestare la calata di Ludovico il Bavaro.