Questo sito contribuisce alla audience di

Anglo-Iranian Oil Company

compagnia petrolifera inglese costituita a Londra nel 1909 come Anglo-Persian Oil Company per lo sfruttamento di una concessione petrolifera in territorio persiano. La successiva scoperta di giacimenti petroliferi favorì il rapido sviluppo della società che nel 1912 apriva ad Ābādān una moderna raffineria allargando quindi progressivamente la sua attività anche attraverso accordi e assorbimenti di altre società del settore fino a divenire la maggiore compagnia petrolifera inglese. Nel 1914 il governo britannico acquistò la maggioranza del suo pacchetto azionario. Nel 1951, con l'avvento al potere di Mossadeq, le proprietà della compagnia furono nazionalizzate; nel 1954, dopo la caduta di Mossadeq e l'avvento dello scià, in base a un accordo fra il governo iraniano e otto società petrolifere (ivi compresa l'Anglo-Iranian Oil Company) fu creata la nuova compagnia British Petroleum Company.

Media


Non sono presenti media correlati