Questo sito contribuisce alla audience di

Anichino di Bongardo

nome con cui era noto in Italia il condottiero Hanneken von Baumgarten (seconda metà del sec. XIV). Di nobile famiglia basso-renana, percorse per ca. vent'anni il territorio italiano al soldo di piccoli e grandi Stati impegnati in lotte estenuanti. Cominciò la carriera di mercenario nel 1350, entrando al servizio del rettore pontificio della Romagna, e successivamente combatté in favore di Firenze (1355), del cardinale Albornoz (1356), di Siena contro Perugia, dalla quale fu sconfitto e catturato a Torrita (1358), di Amedeo VI di Savoia (1360), di Bernabò Visconti (a più riprese). Ebbe a che fare anche con la politica degli Stati meridionali quando la sua fortuna militare era già in declino. Per non inimicarselo, la Chiesa gli concesse un attestato di protezione.

Media


Non sono presenti media correlati