Questo sito contribuisce alla audience di

Anile, Antonino

anatomista, uomo politico, letterato italiano (Pizzo di Calabria 1869-Raiano d'Aquila 1943). Deputato del Partito Popolare per più legislature, fu ministro della Pubblica Istruzione nel 1922; con l'avvento del fascismo, si dimise. Pubblicò importanti trattati di anatomia umana, apportando originali contributi alla conoscenza delle localizzazioni cerebrali. Nella sua opera poetica (Poesie, 1921; Sonetti religiosi, 1923), come negli scritti in prosa (La salute del pensiero, 1916; Nella scienza e nella vita, 1920; Bellezza e verità delle cose, 1935), cercò di conciliare scienza e fede cattolica.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti