Questo sito contribuisce alla audience di

Ansèlmo di Nonàntola

monaco e santo (m. Nonantola 803). Duca del Friuli e cognato di Astolfo, re dei Longobardi, fondò nel 749 il monastero di Fanano e nel 751-52 quello di Nonantola; in seguito fece sorgere altri tre monasteri nel Vicentino. Confinato per sette anni a Montecassino da re Desiderio, probabilmente per aver favorito Rachi, ritornò verso il 764 a Nonantola, dove diresse l'abbazia fino alla morte. La sua biografia (Actus vel transitus beati Anselmi abbatis) è opera di un anonimo del sec. XI. La festa del santo ricorre il 3 marzo.

Media


Non sono presenti media correlati