Questo sito contribuisce alla audience di

Antonèlli, Luigi

autore e critico teatrale italiano (Castilenti 1882-Pescara 1942). Fu tra i commediografi che, muovendosi nell'ambito di un teatro di fantasia fiabesca, operarono per creare l'alternativa alla dominante drammaturgia borghese e psicologistica. Il suo testo più rappresentativo è L'uomo che incontrò se stesso (1918), dove un uomo di mezza età, tradito dalla moglie, ottiene per magia di incontrare il se stesso di vent'anni prima, ma non può impedirgli di ricadere nei medesimi errori. Di Antonelli va ricordato anche Il maestro (1933), di sapore antipirandelliano.

Media


Non sono presenti media correlati