Questo sito contribuisce alla audience di

Anubi

dio egiziano rappresentato come un cane (o sciacallo), oppure con corpo umano e testa canina. Il suo campo di azione si estendeva essenzialmente sui morti: aveva sede di culto nelle necropoli e presiedeva ai riti funerari. Il suo nome ricorre nelle più antiche preghiere dei morti, dove appare quasi un dio signore dell'oltretomba. In questa funzione, però, viene gradualmente sostituito da Osiride, a partire dalla V dinastia faraonica (2480-2350 a. C.), e Anubi si riduce a semplice accompagnatore dei morti, come dimostra la sua assimilazione, nella tarda cultura sincretistica greco-egiziana, al dio greco Ermete Psicopompo (guida delle anime); anzi, si crea addirittura un dio nuovo, Ermanubi, il cui nome risulta composto da Ermete e Anubi. Anubi aveva culto in Cinopoli, nel Medio Egitto. In età romana veniva curiosamente rappresentato in aspetto guerriero ed era chiamato Anubi legionario.

Media

Anubi