Questo sito contribuisce alla audience di

Anzoátegui

Stato (43.300 km²; 1.028.097 ab. secondo una stima del 1995; capitale Barcelona) del Venezuelanordorientale tra il Mare delle Antille a N e il fiume Orinoco a S; pianeggiante in corrispondenza dei Llanos, è occupato nella parte nordorientale e centrale da tavolati alti da 200 a 500 m, che vanno digradando a terrazze verso l'Orinoco. Il litorale è basso e sabbioso fino alla baia di Barcelona, sulla quale incombe il dirupato massiccio di Cumaná. Dei numerosi corsi d'acqua che attraversano lo Stato, tributano direttamente al mare il Guanipa e l'Unare, all'Orinoco lo Zuata, il Pao e il Caris. Il clima è caldo umido, con precipitazioni che, scarse lungo la costa (650-700 mm annui), aumentano a 1200-1400 mm all'interno. La popolazione è distribuita assai irregolarmente: alcune zone dei Llanos sono addirittura spopolate. Il petrolio rappresenta la principale risorsa economica dello Stato; estratto nei dintorni di El Tigre, è avviato alla raffineria di Puerto La Cruz tramite oleodotto. Presso Anaco si estrae anche gas naturale (gasdotto per Ciudad Guayana). Altre risorse provengono dall'agricoltura (cotone soprattutto, poi mais, canna da zucchero, tabacco, caffè, banane), dall'allevamento (bovini) e dallo sfruttamento forestale. Le industrie sono attive nei settori petrolchimico e alimentare. Centri principali, oltre alla capitale, sono Puerto La Cruz, El Tigre, Anaco e Cantaura.

Media


Non sono presenti media correlati