Questo sito contribuisce alla audience di

Api (religione: Egitto)

(o Apis), dio egiziano venerato sotto le spoglie di un toro che veniva scelto dai sacerdoti in base a certi particolari contrassegni: una macchia bianca sulla fronte a forma di triangolo; una macchia a forma d'aquila sul collo; una macchia a forma di mezzaluna sul fianco. Il toro Api, quando moriva, veniva mummificato e conservato in un sarcofago. Da quel momento veniva assimilato a Osiride e diventava una divinità funeraria. Dal sec. XIII a. C. i sarcofagi dei tori Api vennero raccolti nel Serapeo di Saqqāra (scoperto nel 1850). § Numerosi bronzetti egizi raffigurano Api col triangolo bianco in fronte, con avvoltoio o mezzaluna sulla schiena. Un disco solare con l'ureo è posto tra le corna. Si sono trovati rilievi raffiguranti Api come uomo dalla testa di toro. Di età adrianea è l'Apis imperator in posa di adlocutio.

Media


Non sono presenti media correlati