Questo sito contribuisce alla audience di

Apocolocynthosis

satira menippea, mista di prosa e di versi, di L. A. Seneca, pubblicata anonima nel 54 o 55 d. C. È un'amara e sferzante satira dell'imperatore Claudio, la cui ombra, dopo aver chiesto invano di essere assunta fra gli dei, è relegata agli inferi da una decisione del concilio celeste. Il titolo (“assunzione fra le zucche”) allude ironicamente a un'apoteosi alla rovescia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti