Questo sito contribuisce alla audience di

Aquìlia, Légge-

(latino Lex Aquilia), di data incerta, presumibilmente della prima metà del sec. III a. C., disciplinò l'ipotesi del danneggiamento e conseguente ferimento o uccisione di schiavi o animali. La pena pecuniaria prevista era commisurata al maggior valore dello schiavo o dell'animale nel corso dell'ultimo anno, in caso di uccisione; al maggior valore nel corso dell'ultimo mese, in caso di ferimento.