Questo sito contribuisce alla audience di

Aquìlio Gallo, Gàio

(latino Caius Aquilius Gallus), giurista romano (sec. I a. C.). È ricordato in 12 frammenti del Digesto di Giustiniano, da Cicerone e da Dionigi d'Alicarnasso. Creò nuove formule negoziali e processuali. Fu pretore nel 66 a. C.