Questo sito contribuisce alla audience di

Aràbico, Desèrto-

vasta regione dell'Egittoorientale, tra la costa del Mar Rosso a E e il fiume Nilo a W, formata da una serie di aridi tavolati rocciosi, considerati come il prolungamento settentrionale dell'Acrocoro Etiopico. Il margine orientale è corrugato in un'aspra catena, che raggiunge nel Gebel Shâyib el Banât i 2187 m s.m.; a W il rilievo, costituito da arenarie e calcari, si abbassa verso il Nilo ed è intagliato da gradini e da solchi vallivi fossili. Le scarse precipitazioni sono limitate alle zone più elevate, dove sono alcune oasi frequentate da beduini che praticano la pastorizia nomade; lungo la costa si trovano i pochi centri permanenti (il più importante è Quseir). Non ancora adeguatamente sfruttati i giacimenti d'oro, piombo, zinco, rame, fosfati, gesso e petrolio. È anche chiamato, specie in Egitto, Deserto Orientale.

Media


Non sono presenti media correlati