Questo sito contribuisce alla audience di

Aràja, Francésco

compositore italiano (Napoli 1709-Bologna ca. 1770). Formatosi a Napoli, dove a 14 anni divenne maestro di cappella, dal 1735 al 1762 (con due interruzioni) passò al servizio degli zar a Pietroburgo come maestro di cappella e direttore della compagnia d'opera italiana, esercitando, anche come compositore, notevole influsso sullo sviluppo della musica russa. Dal 1762 si ritirò a Bologna, dedicandosi esclusivamente all'insegnamento. Accanto alle numerose opere serie in lingua italiana, musicò Cefal i Prokris, la prima opera su testo russo.

Media


Non sono presenti media correlati