Questo sito contribuisce alla audience di

Arakan

Guarda l'indice

Generalità

(o Rakhine). Stato (36.778 km²; 2.482.000 ab. nel 1994; capoluogo Akyab) della Birmania (Myanmar), tra i monti Arakan a E e il golfo del Bengala a W. Prevalentemente montuoso e solcato da brevi fiumi (Mayu, Kaladan, Lemro), è in gran parte ricoperto da fitte foreste; la stretta piana litoranea è coltivata a riso. Le coste sono molto frastagliate e fronteggiate da numerose isole (Ramree, Cheduba), con buoni porti naturali. Pesca.

Storia

L'Arakan, uno dei quattro regni in cui era divisa la penisola birmana dopo la caduta dei Pagan, si trovò sempre implicato nelle varie guerre che caratterizzarono la storia birmana fino all'avvento degli Inglesi, senza però mai raggiungere una posizione predominante. Ceduto agli Inglesi al termine della I guerra birmana (1826), fu occupato durante la II guerra mondiale dai Giapponesi (1942) e fu teatro tra il 1943 e il 1944 di combattimenti tra questi ultimi e gli Alleati. Nel 1945 fu ripreso dagli Inglesi e infine evacuato nel 1948, quando venne proclamata l'indipendenza dell'Unione Federale Birmana. È abitato da una popolazione prevalentemente musulmana che ha rivendicato l'autonomia nell'ambito dell'unione.

Media


Non sono presenti media correlati