Questo sito contribuisce alla audience di

Aral, lago d'-

bacino lacustre dell'Asia occidentale, nel Bassopiano Turanico, tra la pianura dell'Ustjurt a W e il deserto del Kyzylkum a E, al confine tra il Kazahstan e l'Uzbekistan.. La massiccia utilizzazione a scopi irrigui dei due immissari del lago, i fiumi Syrdarja e Amudarja, e una serie di eventi climatici sfavorevoli hanno determinato una notevole riduzione (meno di un terzo circa) della superficie e del volume dell'Aral in passato quarto del mondo per superficie (65.500 km²). Lungo 428 km e largo 280, occupa il fondo di un bacino che un tempo formava un'unica depressione con quello del Mar Caspio: è poco profondo (media di 20-25 m, massima di 67 m), con acque salate (11-14‰), il cui livello subiva variazioni assai lievi, con massimi di 35 cm in luglio. Alimentato dal Syrdarja e dall'Amudarja, è privo di emissari. La temperatura delle acque varia dai 25 ºC a poco meno di 0 ºC; per quattro mesi all'anno la sezione settentrionale è gelata. Nel lago affiorano numerose isole per una superficie complessiva di 2345 km²: le principali sono quelle di Kokaral, Barsakelmes e Vozrozdenija. Sulle sue rive si affacciano il centro di Aralsk a NE e quello di Mujnak a S, collegati da una linea di navigazione. Pesca (storioni, barbi, carpe, ecc.). In russo, Aralskoe More.

Media


Non sono presenti media correlati