Questo sito contribuisce alla audience di

Arallū

(sumerico a-ra-li; accadico arallū), l'oltretomba, luogo di terrore, abitato da demoni; è il regno del dio Nergal e della dea Ereshkigal. È anche definito ersetu (semplicemente terra); bit miti (casa della morte), naqbaru (luogo di sepoltura), ecc. È talvolta immaginato come una grande montagna (shad mātāti, montagna di tutte le terre), ma comunque localizzato sotto terra: l'albero cosmico mesopotamico erge le chiome in cielo e affonda le radici nell'Arallū. Di conseguenza è in parte identificato con le acque sotterranee dell'Apsu.