Questo sito contribuisce alla audience di

Aranzi o Arànzio, Giùlio Césare

medico italiano (Bologna 1530-1589). Dedicatosi agli studi di anatomia (che insegnò per oltre trent'anni all'Università di Bologna), diede originali e fondamentali contributi alle conoscenze sulla struttura e sul funzionamento dell'organismo umano. A lui si devono, in particolare, scoperte sulla circolazione del sangue e sugli annessi fetali, nonché ricerche pelviologiche assai importanti per conoscere il meccanismo del parto.

Vaso sanguigno del feto in cui scorre sangue arterioso proveniente dalla placenta; collega la vena ombelicale con la vena cava inferiore; nell'uomo tale vaso si oblitera, trasformandosi in cordoncino fibroso.

Piccole formazioni fibrose del margine libero delle valvole semilunari la cui funzione è quella di facilitarne la perfetta chiusura.