Questo sito contribuisce alla audience di

Ararat (massiccio vulcanico)

massiccio vulcanico della Turchia, nell'Anatolia orientale, al confine con l'Armenia e l'Iran. Morfologicamente è costituito da un enorme cono trachitico che si eleva al di sopra della piana di Doğubayazıt, raggiungendo nel Grande Ararat (in turco, Büyük Ağrı dağı), la più alta vetta del Paese, i 5165 m s.m., e nel Piccolo Ararat (in turco, Kücük Ağrıdağ), i 3925 m s.m.: esso conclude quella serie di vulcani che si susseguono in direzione SW-NE a N della linea di frattura in gran parte occupata dal lago Van. Culmina in un vasto ripiano craterico coperto di ghiacciai che scendono lungo i fianchi del rilievo, in gran parte privo di vegetazione. Nelle alteterre sottostanti sono stati individuati strati riferibili a un'epoca del Quaternario corrispondente a una fase climatica umida: forse il grande diluvio biblico che inondò la Terra, lasciando emergente al di sopra delle acque l'Ararat, su cui si sarebbe arenata l'Arca di Noè.

Media

Ararat.