Questo sito contribuisce alla audience di

Arbëresh

nome con il quale si designano fra loro gli Albanesi d'Italia, gruppo etnico-linguistico che costituisce una significativa minoranza il cui nucleo più compatto risiede in 32 comuni della Calabria (8 in provincia di Catanzaro, 24 in provincia di Cosenza), tra i quali i più importanti sono: San Demetrio Corone (Shën Mitri), San Cosmo Albanese (Strigari), Santa Sofia d'Epiro (Shën Sofia), San Giorgio Albanese (Shën Gjergji) e Macchia Albanese (Maql). Gli Arbëresh, chiamati localmente “greci”, sono migrati a più riprese dall'Albania e dal Peloponneso fra il sec. XV e il XVIII, a seguito delle persecuzioni religiose o in cerca di lavoro, costituendo oltre 100 comunità in varie regioni dell'Italia meridionale, conservando le proprie tradizioni e la propria lingua. Osteggiati dalla gente locale e dalle autorità centrali, in gran parte migrarono in altre regioni (concentrandosi nella Calabria) e fuori d'Italia alla ricerca di migliori condizioni di vita. Oltre alla lingua, gli Arbëresh hanno conservato la propria religione di rito cattolico greco-albanese, che riconosce l'autorità del papa: dal Vaticano è stato concesso il mantenimento del tipico cerimoniale di culto e il diritto al matrimonio dei sacerdoti, eccezion fatta per i prelati di grado superiore; a San Demetrio Corone esiste un collegio religioso con valore di seminario. La Chiesa è l'unica istituzione che riconosca a pieno questa minoranza, che non ha rinunciato a rivendicare i propri diritti etnici, primo fra i quali quello del bilinguismo nelle scuole oltre che nella toponomastica. Gli Arbëresh, pur conservando la propria identità collettiva, si sentono italiani e il loro modo di vivere è in gran parte simile a quello degli altri abitanti della regione; intendono, però, che siano rispettate la loro lingua e le loro tradizioni, che mantengono vive nel folclore locale (assai belli i costumi femminili per i loro vivaci colori; fantasiose le loro feste popolari; suggestive le cerimonie tradizionali).

D. Cassiano, Comunità arbëreshe nella Calabria, Cosenza, 1981; A. Smilari, Albanesi d'Italia, Sala Bolognese, 1981; C. Marco, La questione arbëreshe, Cosenza, 1988.