Questo sito contribuisce alla audience di

Archianèllidi

sm. pl. [archi-+Anellidi]. Gruppo di Anellidi di posizione sistematica non ben definita, attualmente inseriti fra i Policheti e suddivisi in ordini diversi. Agli Archianellidi, considerati un tempo una classe di Anellidi, non è oggi riconosciuta validità sistematica. Gli Archianellidi sono tutti marini, caratterizzati dalle ridotte dimensioni e dalla struttura assai semplificata, nella quale si rileva, per lo più, l'assenza delle setole e dei parapodi. I sessi possono essere uniti o separati. Sono noti un numero limitato di generi (Polygordius,Protodrilus, Dinophilus, Nerilla, Saccocirrus). Gli Archianellidi vengono considerati come derivati dai Chetopodi in seguito alla perdita di talune loro caratteristiche (parapodi, setole) e al contemporaneo mantenimento di alcune altre giovanili, quali la ciliazione e la presenza di connessioni nervose con l'epidermide.