Questo sito contribuisce alla audience di

Arcugnano

comune in provincia di Vicenza (7 km), 60 m s.m., 41,54 km², 7024 ab. (arcugnanesi), patrono: santa Giustina (7 ottobre).

Centro esteso sui Colli Berici; sede comunale è Torri di Arcugnano. Scavi archeologici hanno dimostrato, soprattutto nella zona delle palafitte del lago di Fimon, la presenza di insediamenti dell'era neolitica. Il borgo è ricordato in un documento del 1186 come possesso del vescovo della città di Vicenza, della quale seguì le vicende storiche. § Nel territorio si trovano numerose ville tra cui villa Pozza ( sec. XV), villa Monza (fine sec. XVI), attribuita a Vincenzo Scamozzi; la grandiosa villa Franceschini Canera di Salasco, eretta nel 1770 in forme neoclassiche su disegno di Ottavio Bertotti Scamozzi e ampliata nel sec. XIX; villa Barrera (tardo sec. XVI); e villa Torrieri, ricavata nel sec. XIX da un antico convento. La chiesa di Santa Margherita risale agli inizi del sec. XV ed è decorata all'interno da affreschi quattrocenteschi di Battista da Vicenza. § Oltre all'agricoltura (cereali) e all'allevamento, rilevante è l'artigianato nei settori meccanico, molitorio, dell'abbigliamento e del legno. Arcugnano è anche luogo di villeggiatura.