Questo sito contribuisce alla audience di

Arcy-sur-Cure

piccolo centro della Francia, nel dipartimento di Yonne, noto per la presenza di diverse cavità di grande interesse preistorico. Ai primi scavi condotti alla fine del sec. XIX, seguirono, a partire dal 1946, le ricerche di André Leroi-Gourhan condotte con metodi moderni. Fu così individuata la grotta del Cavallo con numerose incisioni magdaleniane e vennero effettuati scavi nelle grotte della Iena, del Lupo e del Bisonte. Nella più importante, la grotta della Renna, sono stati messi in luce livelli di abitato musteriani, chatelperroniani, aurignaziani (livello VII, datato a 28.420 a. C.) e gravettiani. In questi ultimi è stata scoperta una struttura (possibile capanna) realizzata con ossa di mammut.