Questo sito contribuisce alla audience di

Ardat Lilì

nella religione babilonese, demone femminile della lussuria, che induce in peccato gli uomini con la sua provocante bellezza.