Questo sito contribuisce alla audience di

Ardavín, Luis Fernández

autore teatrale e poeta spagnolo (Madrid 1892-1962). Autore del volume di versi Meditaciones (1913; Meditazioni), in cui sono evidenti gli echi di Rubén Darío, Ardavín divenne popolare con le sue opere teatrali (drammi, commedie, zarzuelas), che denotano l'influsso di E. Marquina. Tra le più note: il dramma La dama del armiño (1922; La dama dell'ermellino), il suo maggior successo, ispirato all'amore della figlia di El Greco per un giovane ebreo; El doncel romántico (1922; Il donzello romantico), sulla vita dello scrittore M. J. Larra; La vidriera milagrosa (1924; La vetrata miracolosa), su Isabella d'Ungheria; Rosa de Madrid (1925; Rosa di Madrid, in collaborazione con E. Marquina); Doña Diabla (1925; Donna Diavola); Prostitución (1933; Prostituzione) e La florista de la reina (1939; La fiorista della regina).