Questo sito contribuisce alla audience di

Argòlide

Guarda l'indice

(Argolís.). Provincia (nomós) della Grecia, nella regione Peloponneso, 2154 km², 102.717 ab. (stima 2005), 48 ab./km², capoluogo Nauplia.

Generalità

Il territorio corrisponde approssimativamente all'omonima regione storica, tra la Corinzia a N e l'Arcadia a W. Estesa in gran parte su una penisola che si protende nel Mar Egeo tra i golfi di Egina e di Nauplia, ha territorio prevalentemente montuoso (monte Artemísion, 1772 m), dal clima caldo e secco; nella breve pianura aperta sul golfo di Nauplia, dove si raccoglie la maggior parte della popolazione, sono situate Argo, il centro più importante, e Nauplia, il principale porto. Agricoltura e allevamento di ovini e caprini.

Storia

Popolata già nella prima Età del Bronzo e in età micenea, quando i vari centri fortificati di Argo, Tirinto e Micene raggiunsero una certa unità sotto l'egemonia di Micene, la sua storia coincide, in età classica, con quella di Argo che però non riuscì mai, neppure nel momento del suo massimo splendore, a ridurre a unità politica la regione. Oltre ad Argo (che incorporò nel proprio territorio Tirinto, Nauplia e Micene) raggiunsero una notevole potenza Sicione e Corinto. Indipendenti si mantennero anche Epidauro, Trezene con l'isola di Calauria, sede di un'antica anfizionia, ed Ermione.