Questo sito contribuisce alla audience di

Aripèrto o Aribèrto I

re dei Longobardi (m. 661). Figlio di Gundoaldo duca d'Asti e nipote di Teodolinda, ebbe il trono col prevalere della corrente cattolica dopo l'assassinio dell'ariano Rodoaldo, figlio di Rotari (653). Re pio, favorì la diffusione del cattolicesimo (conversione del vescovo ariano di Pavia). Alla sua morte il regno passò ai figli Godeperto e Pertarito.