Questo sito contribuisce alla audience di

Arkwright, sir Richard

inventore e industriale inglese (Preston, Lancashire, 1732-Cromford, Derbyshire, 1792). Fu definito il padre della rivoluzione industriale per essere stato il primo a organizzare il lavoro di fabbrica secondo criteri capitalistici. Dopo aver lavorato come barbiere, si interessò alla lavorazione del cotone che tra il 1700 e il 1750 era andata trasformandosi da artigianale in semimeccanica. Nel 1769 brevettò un filatoio che, riunendo in una sola macchina le invenzioni precedenti, aboliva le ultime operazioni manuali e poteva essere azionato da una ruota ad acqua (water frame). Nel 1775 brevettò un sistema di cardatura automatica a mezzo di cilindri che rese possibile la realizzazione di una fabbrica dove tutte le operazioni di filatura si svolgevano attraverso varie macchine azionate da una sola motrice idraulica (sostituita in seguito da una macchina a vapore). A questa prima fabbrica, costruita nel 1771 a Cromford, ne seguirono numerose altre localizzate in distinti punti dell'Inghilterra: sia per la necessità di avere a disposizione grandi corsi d'acqua, sia per meglio fronteggiare i tumulti degli operai che scorgevano nelle invenzioni di Arkwright il pericolo della disoccupazione.