Questo sito contribuisce alla audience di

Armagnac, cónti d'-

titolo nobiliare risalente al sec. X. Turbolenti, guerrieri, sempre in contrasto con le leggi sia religiose sia civili, i conti d'Armagnac, che pretendevano discendere dai duchi d'Aquitania, di stirpe merovingia, lottarono contro i loro vicini tra cui i conti di Poitiers e di Foix; si allearono a volte con i conti di Tolosa e i re d'Inghilterra, passando così in battaglie e in sfide ben tre secoli. Il sec. XIV segna l'apice di questa famiglia con Bernard. Per tre volte i re di Francia confiscarono i loro beni: nel 1444 e nel 1460 (Carlo VII), nel 1470 (Luigi XI). Carlo VIII di Francia li restituì in vitalizio al conte Carlo I (dopo averlo tenuto prigioniero per 14 anni alla Bastiglia), quindi passarono per il tramite di Margherita, sorella di Francesco I, che vedova di Carlo II d'Armagnac si risposò con Enrico d'Albret, ai re di Navarra e, con Enrico IV, alla corona di Francia.