Questo sito contribuisce alla audience di

Arnaldo da Villanòva

medico e teologo catalano (Villanova ca. 1240-Genova 1311). Esercitò una vasta attività di medico e di alchimista in Spagna, Francia e Italia, assumendo nella storia della medicina importanza rilevante per essere apparso come uno dei più interessanti rappresentanti delle scienze nella fase d'evoluzione tra il mondo antico e quello moderno. A lui si deve l'affermazione di cause morbose e non trascendenti nei morbi attribuiti a casi di stregoneria, nonché un importante “Commentario” al Regimen sanitatis salernitanum. In campo religioso sostenne piani riformatori ispirantisi a vaghe idee escatologiche e protesse i “beghini” di Spagna e gli spirituali francescani di Provenza. Per le sue teorie subì condanne e prigionia a Parigi, Roma e Perugia. Alcuni suoi scritti furono condannati dall'Inquisizione di Tarragona nel 1316.

Media


Non sono presenti media correlati