Questo sito contribuisce alla audience di

Arsita

comune in provincia di Teramo (44 km), 470 m s.m., 34,12 km², 969 ab. (arsitani), patrono: san Nicola da Tolentino (10 settembre).

Centro posto sulla riva destra del fiume Fino; è compreso nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Ricordato nel sec. X come rocca del Ducato di Benevento e nel 1084 in un atto di donazione a favore dell'abbazia di Montecassino, passò più tardi a Penne, poi a L'Aquila, quindi a varie famiglie tra cui i Farnese (sec. XVI).Nel paese sono i ruderi del castello, detto “Cima della Rocca”. La parrocchiale di Santa Vittoria custodisce alcune statue lignee del sec. XVIII.§ L'agricoltura produce cereali, foraggi e legumi; diffusi sono l'allevamento (bovini, ovini) e l'apicoltura. Sono attive alcune imprese edili e meccaniche. La località è base di partenza per ascensioni al monte Camicia e al Corno Grande.

Media


Non sono presenti media correlati