Questo sito contribuisce alla audience di

Asinara

isola (superficie 50,9 km²) del mar Mediterraneo, situata all'estremità nordoccidentale della Sardegna, di fronte al capo del Falcone, da cui è separata da un breve braccio di mare nel mezzo del quale sorge l'isola Piana; fa parte del comune di Porto Torres (provincia di Sassari). L'isola, che ha coste molto frastagliate, si allunga per oltre 17 km in direzione NE-SW e comprende quattro gruppi collinari collegati l'uno all'altro da tre istmi; i rilievi maggiori (punta della Scomunica, 408 m, e punta Maestra Serre, 391 m), sono entrambi nella parte più settentrionale, che è anche la più estesa. Coperta in gran parte dalla macchia mediterranea, è attraversata da un'estremità all'altra da un'unica strada di 23 km. Vi è stato istituito l'omonimo parco nazionale, di grande rilievo per la fauna selvatica, che annovera circa 80 specie tra cui alcune rarissime a livello mondiale. Caratteristica è la presenza dell'asinello bianco, da cui l'isola prende il nome.Già popolata durante il Neolitico, l'isola accolse in epoca medievale un monastero camaldolese. Successivamente abitata da pastori e pescatori sardi e corsi, nel 1884 passò alla diretta amministrazione dello Stato, che vi istituì una stazione sanitaria per le quarantene e in seguito, dal 1896, una colonia penale. Campo di prigionia nella prima guerra mondiale, negli ultimi due decenni del Novecento divenne carcere di massima sicurezza, attivo fino al 1997.

Media


Non sono presenti media correlati