Questo sito contribuisce alla audience di

Aspettando Godot

(En attendant Godot), commedia in due atti di Samuel Beckett, presentata a Parigi (Théâtre de Babylone) nel 1953. Espressione tra le più indicative della letteratura drammatica d'avanguardia dell'ultimo dopoguerra, e in particolare del teatro dell'assurdo, l'opera, che ha per protagonisti due vagabondi, si impernia sull'attesa del misterioso e simbolico Godot, personaggio che mai compare e al quale ognuno può attribuire il valore che preferisce, e si risolve in un'allegoria dell'incomprensibile assurdità dell'esistenza.