Questo sito contribuisce alla audience di

Asselijn, Jan

pittore olandese (Dieppe, Francia, 1610-Amsterdam 1652). Durante il periodo di studi con E. van de Velde dipinse battaglie e scontri di cavalleria, di tono bellicoso e sanguinario (tavola al museo di Braunschweig). Dal 1641 al 1645 fu a Roma, dove seguì la moda delle “bambocciate”, delle scenette di genere rustico e popolaresco (i Mercanti al tempio, Dresda, Gemäldegalerie); ma in seguito fu profondamente influenzato da Claude Lorrain, la cui lezione si avverte nel senso della luce che permea i paesaggi naturali di Asselijn (Sole al tramonto, Parigi, Louvre) e quelli fantasiosi di rovine (Paesaggio romano, Vienna). Notevoli sono anche i suoi quadri di animali (il Cigno, Amsterdam, Rijksmuseum).