Questo sito contribuisce alla audience di

Assouci, Charles Couppeau d'-

poeta e musicista francese di origine italiana (Parigi 1605-1677). Predilesse il genere burlesco e il “travestimento” di poemi antichi: Le jugement de Pâris (1648; Il giudizio di Paride), Le ravissement de Proserpine (1653; Il ratto di Proserpina). Compositore e liutista, scrisse la musica (perduta) per la tragedia Andromède di Corneille. In tale veste fu alle corti italiane, nel periodo più movimentato della sua vita, che lo vide prigioniero del Sant'Uffizio con l'accusa di ateismo, come narra nelle Aventures du sieur d'Assouci (1677).

Collegamenti