Questo sito contribuisce alla audience di

Astafev, Viktor Petrovič

scrittore russo (Ovsjanka, Krasnojarsk, 1924-Krasnojarsk 2001). Fondamentali sono le raccolte di racconti e di romanzi brevi Il lago Vasjutkino (1956), Pioggia di stelle (1962), Crepuscoli blu (1968) e Il ragazzino con la camicia bianca (1977), che comprende i romanzi brevi Ode all'orto russo, L'ultimo inchino e Lo zar-pesce, l'opera più significativa di Astafev, meditazione sulla Siberia sovietica e sul destino della sua gente. La guerra e la campagna sono le principali fonti di ispirazione della sua prosa ricca e colorita, vivificata da una profonda comprensione delle tradizioni e della lingua siberiane. Nei Racconti (1984), ricompare il prediletto tema dell'uomo in lotta con la natura, mentre il romanzo Un giallo triste (1986) descrive con sincerità e realismo i vizi della società sovietica.