Questo sito contribuisce alla audience di

Astley, Philip

cavallerizzo e impresario inglese (Newcastle-under-Lyme 1742-Parigi 1814). È il creatore del circo moderno. Già sergente maggiore dei dragoni, eresse nel 1770 un primo maneggio a Londra trasformato poi nell'Astley's Royal Amphitheatre of Arts, cioè nel circo, dove, oltre all'equitazione acrobatica, presentava le attrazioni in auge nelle fiere (acrobati, scimmie ammaestrate, ecc.). Nel 1774 si stabilì a Parigi nel maneggio Razade e nel 1782, con il figlio John, eresse nel Faubourg du Temple l'Amphithéâtre Anglois Astley, presentandovi anche pantomime equestri. Astley utilizzò i maggiori artistidell'epoca: Ducrow padre, le cavallerizze Griffts e Angelica Chiarini, gli equilibristi Frenzi, i clowns Billy Saunders, Porter e Burt. Durante la rivoluzione cedette il circo ad A. Franconi e tornò a Londra, dove ne aprì un altro che, con il suo nome, sopravvisse fino al 1893.

Collegamenti